::Parrocchia > Annuncio parrocchiale
La Parola di oggi Riduci
 Stampa   
Beati voi poveri.. Riduci

L'essere umano è un mendicante di felicità, ad essa soltanto vorrebbe obbedire. Gesù lo sa, incontra il nostro desiderio più profondo e risponde. Per quattro volte annuncia: beati voi, e significa: in piedi voi che piangete, avanti, in cammino, non lasciatevi cadere le braccia, siete la carovana di Dio. Nella Bibbia Dio conosce solo uomini in cammino: verso terra nuova e cieli nuovi, verso un altro modo di essere liberi, cittadini di un regno che viene. Gli uomini e le donne delle beatitudini sono le feritoie per cui passa il mondo nuovo. Beati voi, poveri! Certo, il pensiero dubita. Beati voi che avete fame, ma nessuna garanzia ci è data. Beati voi che ora piangete, e non sono lacrime di gioia, ma gocce di dolore. Beati quelli che sentono come ferita il disamore del mondo. Beati, perché? Perché povero è bello, perché è buona cosa soffrire? No, ma per un altro motivo, per la risposta di Dio. La bella notizia è che Dio ha un debole per i deboli, li raccoglie dal fossato della vita, si prende cura di loro, fa avanzare la storia non con la forza, la ricchezza, la sazietà, ma per seminagioni di giustizia e condivisione, per raccolti di pace e lacrime asciugate. E ci saremmo aspettati: beati perché ci sarà un capovolgimento, una alternanza, perché i poveri diventeranno ricchi. No. Il progetto di Dio è più profondo e più delicato. Beati voi, poveri, perché vostro è il Regno, qui e adesso, perché avete più spazio per Dio, perché avete il cuore libero, al di là delle cose, affamato di un oltre, perché c'è più futuro in voi. I poveri sono il grembo dove è in gestazione il Regno di Dio, non una categoria assistenziale, ma il laboratorio dove si plasma una nuova architettura del mondo e dei rapporti umani, una categoria generativa e rivelativa. Beati i poveri, che di nulla sono proprietari se non del cuore, che non avendo cose da donare hanno se stessi da dare, che sono al tempo stesso mano protesa che chiede, e mano tesa che dona, che tutto ricevono e tutto donano. Ci sorprende forse il guai. Ma Dio non maledice, Dio è incapace di augurare il male o di desiderarlo. Si tratta non di una minaccia, ma di un avvertimento: se ti riempi di cose, se sazi tutti gli appetiti, se cerchi applausi e il consenso, non sarai mai felice. I guai sono un lamento, anzi il compianto di Gesù su quelli che confondono superfluo ed essenziale, che sono pieni di sé, che si aggrappano alle cose, e non c'è spazio per l'eterno e per l'infinito, non hanno strade nel cuore, come fossero già morti. Le beatitudini sono la bella notizia che Dio regala vita a chi produce amore, che se uno si fa carico della felicità di qualcuno il Padre si fa carico della sua felicità.

Pregare la Parola

Insegnaci, Signore, a vivere lo spirito delle Beatitudini.

Il Regno è dei poveri e di quanti si fanno poveri per seguirti.

Il Regno è di chi ha fame e di chi vive nel bisogno per seguirti.

Il Regno è di quelli che piangono e di quelli che soffrono per averti seguito.

Il Regno è di coloro che si assumono il forte impegno
di vivere a fondo il Vangelo nonostante le difficoltà e le sfide
che comporta il seguire le tue orme.

Dacci forza e coraggio e fedeltà, in modo da poter aprire il cuore
e rispondere con un cambiamento di vita.

Signore, insegnaci a seguire i valori del Regno.

 

“Qualche tempo fa, nel nostro asilo non avevamo più zucchero. Un bimbo di quattro anni ci sentì parlare di questo, e tornato a casa disse ai genitori: “Per tre giorni non voglio più zucchero; così posso metterlo da parte e darlo a Madre Teresa”. Tre giorni dopo, insieme con i genitori, ci portò il suo zucchero. Quel bimbo sapeva appena pronunciare il mio nome, ma mi ha insegnato l‘amore più grande: non importa quanto diamo, ma che lo facciamo con amore. Quel bimbo ha dato fino a farsi male.”

(Madre Teresa)

 Stampa   
Annuncio parrocchiale Riduci

Avvisi e Intenzioni Sante Messe Avvisi e Intenzioni Sante Messe

Giorno

Preganziol

Sambughè

Sabato 16 Febbraio verde

Gen 3,9-24; Sal 89; Mc 8,1-10

18.30: Bettin Manuel, Antonio e Luciano;

Magoga Albino e Codato Bruna;

Cestaro Pietro (3° an.);

Zavan Alberto e Lisa; Pegoraro Jole;

18.30: Tosato Alberto, Mazzon Maria

Pasqua, Foffano Marisa, Riccardo, Risato

Santa, Gobbo Regina, Zanato Valentino;

def. fam. Favretto; Zanatta Antonio, Anna,

Puppato Palmira e Merlo Giuseppina;

Domenica 17 Febbraio verde

VIª Tempo Ordinario

Liturgia delle ore seconda settimana

Ger 17,5-8; Sal 1; 1Cor 15,12.16-20; Lc 6,17.20-26

8.00: Artuso Emilia;

 

9.30: Frasson Luciano, Bettiol Vittorio

e Stella;

 

11.00: Fantin Caterina; Badin Giorgia;

Cestaro Erminia;

 

18.30: Francesco Paolo Leggieri;

def. fam. Zanetti; def. fam. Panciera;

Michieletto Orfeo e Mauro;

def. fam. Nardon; Tronchin Attilio;

8.00: Sbroggiò Aldo, Narciso

e Severina;

 

10.00: Moino Elio e famgliari;

Zanatta Elio e Maragon Teresa;

Lunedì 18 Febbraio verde

Gen 4,1-15.25; Sal 49; Mc 8,11-13

18.30: Belletti Pietro, Checchin Elisabetta;

Costa Anna Maria;

 

Martedì 19 Febbraio verde

Gen 6,5-8; 7,1-5.10; Mc 8,14-21

 

17.45-18.30: adorazione eucaristica

18.30: Costante, Rita, Angela, Giulia Cebin;

Visentin Pierina (an.) e famigliari;

Mercoledì 20 febbraio verde

Gen 8,6-22; Sal 115; Mc 8,22-26

18.30: per le famiglie

Def. fam. Milan e Codato;

 

Giovedì 21 Febbraio verde
Gen 9,1-13; Sal 101; Mc 8,27-33

8.30: per gli ammalati;

9.00 – 11.00 adorazione Eucaristica;

18.30: santa messa

Venerdì 22 Febbraio bianco

CATTEDRA DI SAN PIETRO

1Pt 5,1-4; Sal 22; Mt 16,13-19

18.30: santa messa

 

Sabato 23 Febbraio rosso

S. Policarpo - memoria
Eb 11,1-7; Sal 144; Mc 9,2-13

18.30: Casarin Maria e fam. Pellizzato;

Garbuio Benito; Casarin Angelo (an.);

per gli alpini “Andati avanti”;

Pasqualato Attilio e Celeste;

Bettiol Marcello, fratelli e genitori;

Donadel Italo (1° an.);

Suffogrosso Narciso;

18.30: Munaretto Giuseppe;

Barbisan Angelo;

De Giorgio Gabriele;

Domenica 24 Febbraio verde

VII Tempo Ordinario

Liturgia delle ore terza settimana

1Sam 26,2.7-9.12-13.22-23; Sal 102; 1Cor 15,45-49; Lc 6,27-38
Il Signore è buono e grande nell’amore

8.00: Tronchin Ugo e fam.ri, Tronchin

Antonio e Bruna; Cerqueglini Enrico;

Piovesan Giovannino e Dario

e Pozzebon Lina;

 

9.30: def. Visceglie e Anselmo;

fam. Rigo e Vedovato;

Michieletto Dorotea e Brunello Angelo;

 

11.00: intenzione off.; vivi fam. Rigo;

 

18.30: Di Claudio Valentina e Scianella Corrado; Pieretto Sante, Natalina e figli; def. coniugi Da Ponte; Michieletto Silvino;

8.00: per la comunità

 

 

10.00: Pellin Luciano e Velia,

Sbroggiò Ernesto e Ada;

 

AVVISI: Giovedì 21/2 a Mogliano incontro di formazione per tutti i/le catechisti/e;

  • Domenica 17 ore 15.00 a Sambughè presso la Sala Parrocchiale: Festa di Carnevale per bambini e ragazzi;

  • Martedì 19 ore 20.45: incontro con genitori gruppo 3 media in oratorio;

  • Sambughè - Mercoledì 20 ore 20.30: il “Roveto ardente”: adorazione eucaristica guidata dal R.N.S.

  • Sambughè venerdì 22 ore 20.30: tutti insieme al cinema con il film “Pelè”

  • Domenica 24 ore 10.30: incontro con i genitori dei bambini di 4^ elementare di Preganziol

 Stampa   
Registrazione Login
Copyright (c) 2010-2012, Parrocchia di Preganziol   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso