In evidenza Riduci
Syndicate   Stampa   
Un amore così grande che squarcia anche i cieli Riduci

Sulle rive del Giordano, il Padre presenta Gesù al mondo, lo strappa all'anonimato dei trent'anni. Gesù non aveva alcun bisogno di farsi battezzare, è come se avesse lui invece battezzato il Giordano, santificato per contatto la creatura dell'acqua. Lo sa e lo ripete il celebrante nella preghiera eucaristica terza: «Tu che fai vivere e santifichi l'universo». Straordinaria teologia della creazione: Tu che non solo dai vita all'uomo ma all'universo intero; non solo dai vita alle cose, ma le rendi sante! Santità del cielo, dell'acqua, della terra, delle stelle, del filo d'erba, del creato... «E subito, uscendo dall'acqua vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba». Sento tutta la bellezza e la potenza del verbo: si squarciano i cieli, come per un amore incontenibile; si lacerano, si strappano sotto la pressione di Dio, sotto l'urgenza di Adamo e dei poveri. Si spalancano come le braccia dell'amata per l'amato. Da questo cielo aperto e sonante di vita viene, come colomba, il respiro di Dio.

Una danza dello Spirito sull'acqua è il primo movimento della Bibbia (Gen 1,2). Una danza nelle acque del grembo materno è il primo movimento di ogni figlio della terra. Una colomba che danza sul fiume è l'inizio della vita pubblica di Gesù. Venne una voce dal cielo e disse: ?Tu sei il Figlio mio, l'amato, il mio compiacimento?.
Tre parole potenti, ma primo viene il tu, la parola più importante del cosmo. Un io si rivolge a un tu. Il cielo non è vuoto, non è muto. E parla con le parole proprie di una nascita. Figlio è la prima parola, un termine potente per il cuore. E per la fede. Vertice della storia umana. Dio genera figli di Dio, genera figli secondo la propria specie. E i generati, io e tu, tutti abbiamo una sorgente nel cielo, il cromosoma divino in noi.
Seconda parola: il mio nome non è solo figlio, ma amato. Lo sono da subito, da prima che io faccia qualsiasi cosa, prima che io risponda. Per quello che sono, così come sono, io sono amato. E che io sia amato dipende da lui, non dipende da me.
La terza parola: in te ho posto il mio compiacimento. La Voce grida dall'alto del cielo, grida sul mondo e in mezzo al cuore, la gioia di Dio: è bello stare con te. Ti amo, figlio, e mi piaci. Sono contento di te. Prima che tu mi dica sì, prima ancora che tu apra il cuore, tu mi dai gioia, sei bello, un prodigio che guarda e respira e ama e si incanta. Ma che gioia posso dare a Dio, io con la mia vita accidentata e distratta, io che ho così poco da restituire? Con tutte le volte che mi dimentico di Lui? Eppure quelle tre parole sono per me, lampada ai miei passi, lume acceso sul mio sentiero: figlio, amato, gioia mia.

 

Pregare la Parola:

IO SONO DEI TUOI, SIGNORE  

 

Dal giorno del mio Battesimo nel quale Dio mi ha fatto suo figlio,  

quando faccio qualcosa per gli altri e non guardo solo a me stesso;  

quando ascolto la sua Parola e sento che Dio mi parla con parole di amore; 

quando, sentendomi debole, guardo al cielo affinché Dio mi aiuti  

IO SONO DEI TUOI, SIGNORE  

 

Se non permetto che niente e nessuno mi allontani da Te;  

Se faccio il bene a quelli che mi stanno attorno

Anche se a qualcuno può sembrare cosa da poco o un niente;  

Se, come Te, Signore, mi lascio condurre per mano dal Padre;  

Se, là dove mi trovo, dove parlo, sono veramente seme di giustizia e di perdono  

IO SONO DEI TUOI, SIGNORE  

 

Dammi il tuo Spirito affinché, così, non si spenga in me  

ciò che nel giorno del mio battesimo mi hai donato con tanta forza ed amore:   

la tua presenza.  Amen. 

 

 Stampa   
Contatti Riduci

Casa Canonica: viale Roma, 37 31022 Preganziol (TV)
telefono e fax 0422 633046

 

preganziol@diocesitv.it

 

 
Parroco: don Gabriele Bittante

 Stampa   
Annuncio parrocchiale Riduci

Parrocchie di S. Urbano p. e m. -  Preganziol e S. Martino v. – Sambughè

Giorno

Preganziol

Sambughè

Sabato 9 gennaio   bianco

1Gv 4,11-18; Sal 71; Mc 6,45-52

Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra

18.30: De Pieri Giuseppe;

18.30: Sbroggiò Ottorino;

             Niero Nadia;

             D’Amico Giuseppina;

Domenica 10 gennaio http://www.lachiesa.it/liturgia/allegati/icone/BO010.jpgbianco   

Ë Battesimo del Signore

Is 55,1-11; Cant. Is 12,2-6; 1Gv 5,1-9; Mc 1,7-11

Attingeremo con gioia alle sorgenti della salvezza

8.00: defunti fam. Zanetti Guido;

          Nasta Giovanni;

 

9.30: Schiavinato Maria, Cestaro Ampelio;

 

11.00: Bolzonello Romano; Ferro Mario;

 

18.30: santa messa      

8.00: per le anime del purgatorio;

 

 

10.00: Zago Rino;

             Donà Roberto;

             Pezzato Emilio;

Lunedì 11 Gennaio   verde

Eb 1,1-6; Sal 96; Mc 1,14-20

Adoriamo il Signore insieme ai suoi angeli

18.30:S. Messa  

 

Martedì 12 Gennaio  verde
Eb 2,5-12; Sal 8; Mc 1,21b-28

Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa

 

18.30:S. Messa  

Mercoledì 13 Gennaio verde
S. Ilario – memoria facoltativa
Eb 2,14-18; Sal 104; Mc 1,29-39

18.30: per le famiglie  Pellizzato Aldo e Cagnin Jolanda;  Molinari Maria (30 gg) e def. Fam. Moloinari e Baraviera;

 

Giovedì 14 Gennaio  verde

Eb 3,7-14; Sal 94; Mc 1,40-45

8.30: per gli ammalati; Zago Augusto;

9.00 – 11.00 adorazione Eucaristica

 

Venerdì 15 Gennaio  verde   

Eb 4,1-5.11; Sal 77; Mc 2,1-12

Proclameremo le tue opere, Signore

 

17.45 – 18.30 adorazione Eucaristica

18.30: Saviane Antonio;

Sabato 16 Gennaio   verde

Eb 4,12-16; Sal 18; Mc 2,13-17

Le tue parole, Signore, sono spirito e vita

18.30: Menini Paola;

            Bassan Alberto;

18.30:S. Messa  

Domenica 17 Gennaio  verde               

Ë II TEMPO ORDINARIO

http://www.lachiesa.it/liturgia/allegati/icone/BO020.jpg Liturgia delle ore seconda settimana

1Sam 3,3b-10.19; Sal 39; 1Cor 6,13c-15a.17-20;
Gv 1,35-42

8.00: Nasta Giovanni;

 

9.30: Gheller Marina;

 

11.00: Brazzale Francesco e Criveller Salute;

 

18.30: santa messa                  

8.00: santa messa

 

 

10.00: Brocco Rodolfo e Katia;

            defunti Zago;

            Pesce Assunta;

            

Quando vieni a messa: Indossa la mascherina che copra bocca e naso; Non fare assembramenti.  Igienizzati le mani al dispenser situato all’ingresso; Occupa i posti contrassegnati;

 

AVVISI:

·         La Busta Annuale per sostenere la parrocchia è alle porte della chiesa.

·         Il catechismo e i gruppi fino al 31 gennaio sono sospesi;

·         Il parroco farà visita agli anziani appena si attenuerà l’emergenza virus.

·         La celebrazione per i bambini battezzati nel 2020 che si doveva tenere il 10 gennaio è spostata più avanti.

·         Per chi desidera fare la propria offerta annuale attraverso bonifico bancario l’IBAN corretto (quello nel giornalino era sbagliato) della parrocchia di Preganziol è il seguente: IT55R0874961960000000044739

 

 Stampa   
Avvisi COVID Riduci
covid raccomandazioni
 Stampa   
Registrazione Login
Copyright (c) 2010-2012, Parrocchia di Preganziol   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso