In evidenza Riduci
assegno unico
Syndicate   Stampa   
Nella gerarchia di Dio chi ama occupa il posto più alto Riduci

Giovanni, il discepolo preferito, il migliore, il fine teologo, si mette di fronte a Gesù e gli chiede, con il fare proprio di un bambino: «Voglio che tu mi dia quello che chiedo. A me e a mio fratello». Eppure Gesù lo ascolta e rilancia con una bellissima domanda: «Cosa vuoi che io faccia per voi?». «Vogliamo i primi posti!» Dopo tre anni di strade, di malati guariti, di uomini e donne sfamati, dopo tre annunci della morte in croce, è come se non avessero ancora capito niente. Ed ecco ancora una volta tutta la pedagogia di Gesù, paziente e luminosa. Invece di arrabbiarsi o di scoraggiarsi, il Maestro riprende ad argomentare, a spiegare il suo sogno di un mondo nuovo.
Non sapete quello che chiedete! Non capite quali corde oscure andate a toccare con questa domanda, quale povero cuore, quale povero mondo nasce da queste fame di potere. E la dimostrazione arriva immediatamente: gli altri dieci apostoli hanno sentito e si indignano, si ribellano, unanimi nella gelosia, accomunati dalla stessa competizione per essere i primi.
Adesso non solo i due figli di Zebedeo (i boanerghes, i figli del tuono, irruenti e autoritari come indica il loro soprannome), ma tutti e dodici vengono chiamati di nuovo da Gesù, chiamati vicino.
E spalanca loro l'alternativa cristiana: tra voi non sia così. I grandi della terra dominano sugli altri, si impongono... Tra voi non così! Credono di governare con la forza... tra voi non è così!
Gesù prende le radici del potere e le capovolge al sole e all'aria: Chi vuole diventare grande tra voi sia il servitore di tutti. Servizio, il nome difficile dell'amore grande. Ma che è anche il nome nuovo, il nome segreto della civiltà. Anzi, è il nome di Dio. Come assicura Gesù: Non sono venuto per procurarmi dei servi, ma per essere io il servo. La più sorprendente, la più rivoluzionaria di tutte le autodefinizioni di Gesù. Parole che danno una vertigine: Dio mio servitore! Vanno a pezzi le vecchie idee su Dio e sull'uomo: Dio non è il padrone e signore dell'universo al cui trono inginocchiarsi tremando, ma è Lui che si inginocchia ai piedi di ogni suo figlio, si cinge un asciugamano e lava i piedi, e fascia le ferite.
Se Dio è nostro servitore, chi sarà nostro padrone? L'unico modo perché non ci siano più padroni è essere tutti a servizio di tutti. E questo non come riserva di viltà, ma come moltiplicazione di coraggio. Gesù infatti non convoca uomini e donne incompiuti e sbiaditi, ma pienamente fioriti, regali, nobili, fieri, liberi. Belli della bellezza di un Dio con le mani impigliate nel folto della vita, custode che veglia, con combattiva tenerezza, su tutto ciò che fiorisce sotto il suo sole. (p. Ermes Ronchi)


A casa tua chi comanda? (di Gianni Rodari)

Ho domandato ad una bambina: “Chi comanda in casa?” Sta zitta e mi guarda.
“Su, chi comanda da voi : il babbo o la mamma?” La bambina mi guarda e non risponde.
“Dunque me lo dici? Dimmi chi é il padrone.” Di nuovo mi guarda, perplessa.
“Non sai cosa vuol dire comandare?” Sì che lo sa.
“Non sai cosa vuol dire padrone?” Sì che lo sa.
“E allora?” Mi guarda e tace. Mi debbo arrabbiare?
O forse é muta, la poverina. Ora poi scappa addirittura, di corsa fino in cima al prato.
E da lassù si volta a mostrarmi la lingua e mi grida, ridendo:
“Non comanda nessuno, perché ci vogliamo bene!”.


Pregare la Parola

Signore Dio nostro, distogli i discepoli del Figlio tuo dai cammini facili della popolarità, 

della gloria a poco prezzo, e portali sulle strade dei poveri e dei flagellati della terra,

 perché sappiano riconoscere nel loro volto il volto del Maestro e Redentore.

 Dona occhi per vedere i percorsi possibili alla giustizia e alla solidarietà; 

orecchi per ascoltare le domande di senso e di salvezza di tanti che cercano come a tastoni;

 arricchisci il loro cuore di fedeltà generosa e di delicatezza e comprensione: perché si facciano compagni di strada e testimoni veri e sinceri della gloria che splende nel crocifisso risorto e vittorioso. 



 Stampa   
Contatti Riduci

Casa Canonica: viale Roma, 37 31022 Preganziol (TV)
telefono e fax 0422 633046

 

preganziol@diocesitv.it

 

 
Parroco: don Gabriele Bittante

 Stampa   
Annuncio parrocchiale Riduci

Parrocchie di S. Urbano p. e m. -  Preganziol e S. Martino v. – Sambughè

Giorno

Preganziol

Sambughè

Sabato 16 Ottobre      verde

Rm 4,13.16-18; Sal 104; Lc 12,8-12
Il Signore si è sempre ricordato della sua alleanza

18.30: Stemberger Maria, Francesca, Stanislao;  Lucchese Mariano (an) e Granello Faustina; Frasson Demetrio, Angela e figli; Benetton Luigi, Leonilde e Dorina;

18.30: Barbisan Angelo;

Domenica 17 Ottobre     verde          

🞦 XXIX Tempo Ordinario

Liturgia delle ore prima settimanahttp://www.lachiesa.it/liturgia/allegati/icone/BO290.jpg


Is 53,10-11; Sal 32; Eb 4,14-16; Mc 10,35-45

8.00: Camerotto Tarcisio, Giuseppe, Angela;


9.30: Frasson Augusto e Loretta; Michieletto Rina e Cestaro Antonio; Bellio Bruno, Marton Silvana, Canziani Vladimiro, Bellio Mauro; 


11.00: Pellegrino Andrea, Giovanna e Rosalba e vivi fam. Pellegrino e Busatto;


18.30: Miriam e famiglia;

8.00: defunti Guidolin e Michielan; def. Fam. Cibin Aldo; Tronchin Angelo e Maria;


10.00: Guidotto Filomena e Zanatta Luigi; De Giorgio Dionisio; Silotto Giuseppe e Marton Maria;

LUNEDI’ 18 OTTOBRE  rosso

SAN LUCA evangelista

2Tm 4,10-17b; Sal 144; Lc 10,1-9

18.30: Tronchin Maria;

 

Martedì 19 Ottobre    verde

Rm 5,12.15b.17-19.20b-21; Sal 39; Lc 12,35-38

 

18.30: defunti fam. Schiavon;

Mercoledì 20 Ottobre  verde

Rm 6,12-18; Sal 123; Lc 12,39-48

18.30: per le famiglie

 

Giovedì 21 Ottobre     verde

Rm 6,19-23; Sal 1; Lc 12,49-53

8.30: per ammalati; Biadene Luigi e Tronchin Idelma;

9.00 – 10.00 adorazione Eucaristica

 

Venerdì 22 Ottobre    verde

S. Giovanni Paolo II
Rm 7,18-25a; Sal 118; Lc 12,54-59 

 

17.30: adorazione Eucaristica

18.30: Modulo don Umberto;  Greta;

Sabato 23 Ottobre     verde
Rm 8,1-11; Sal 23; Lc 13,1-9
Noi cerchiamo il tuo volto, Signore

18.30: Tronchin Guido; Giacomin Marina; Tegon Amelia, Giuseppe e Antonio; Trovato Filippo e Valente Carmela Anna; Paluello Danilo;   50° matrim. Cestaro Giuseppe e Palatron Adriana;

18.30: Gallotta Oberdan e Ottaviano Ada; D’amico Giuseppina e Niero Nadia; Giacomel Giovanni (an.) e def. Fam. Napolitano;

Domenica 24 Ottobre     verde          

🞦 XXX TEMPO ORDINARIO

Liturgia delle ore seconda settimanahttp://www.lachiesa.it/liturgia/allegati/icone/BO300.jpg

Ger 31,7-9; Sal 125; Eb 5,1-6; Mc 10,46-52
Grandi cose ha fatto il Signore per noi

8.00: Zanetti Guido, Antonio, Antonia; 


9.30: Frasson Augusto e Loretta;


11.00: Nensi Giuseppe e Rizzo Fernanda;


18.30: S. Messa

8.00: def. Fam. Zottarelli;  Redigolo Giulio; Favaron Oscar;


10.00: Menoncello Rino; Menoncello Olinda;

Quando vieni a messa: Indossa la mascherina che copra bocca e naso; Non fare assembramenti.  Igienizzati le mani al dispenser situato all’ingresso; Occupa i posti contrassegnati; 


  • Il venerdì alle ore 19.45: gruppo ragazzi/e di terza media


  • Lunedì 18 ore 20.45: Consiglio per gli Affari Economici di Preganziol

  • Domenica 24 Giornata Missionaria: il gruppo Missionario organizza la Vendita torte per i missionari 

  • 7 novembre Raccolta Ferro a Sambughè

  • Lotteria di S. Martino (per i lavori nella chiesa e Sala parrocchiale di Sambughè) 

  • Cercasi volontari per il servizio di accoglienza alle porte e di disinfezione alla fine delle messe festive.

  • Ottobre mese del Rosario: mezz’ora prima delle messe settimanali la recita del rosario.



 Stampa   
Avvisi COVID Riduci
covid raccomandazioni
 Stampa   
Registrazione Login
Copyright (c) 2010-2012, Parrocchia di Preganziol   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso