In evidenza Riduci
assegno unico
Syndicate   Stampa   
Dio racchiude il grande nel piccolo, l'eternità nell'attimo Riduci

Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno. Gesù parla delle cose più grandi con una semplicità disarmante. Non fa ragionamenti, apre il libro della vita; racconta Dio con la freschezza di un germoglio di grano, spiega l'infinito attraverso il minuscolo seme di senape. Perché la vita delle creature più semplici risponde alle stesse leggi della nostra vita spirituale, perché Vangelo e vita camminano nella stessa direzione, che è il fiorire della vita in tutte le sue forme.
Accade nel regno di Dio come quando un uomo semina. Dio è il seminatore infaticato della nostra terra, continuamente immette in noi e nel cosmo le sue energie in forme germinali: il nostro compito è portarle a maturazione. Siamo un pugno di terra in cui Dio ha deposto i suoi germi vitali. Nessuno ne è privo, nessuno è vuoto, perché la mano di Dio continua a creare.
La prima parabola sottolinea un miracolo di cui non ci stupiamo più: alla sera vedi un bocciolo, il giorno dopo si è aperto un fiore. Senza alcun intervento esterno. Ecco: Che tu dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Com'è pacificante questo! Le cose di Dio fioriscono per una misteriosa forza interna, per la straordinaria energia segreta che hanno le cose buone, vere e belle. In tutte le persone, nel mondo e nel cuore, nonostante i nostri dubbi, Dio matura. E nessuno può sapere di quanta esposizione al sole, al sole della vita, abbia bisogno il buon grano di Dio per maturare: nelle persone, nei figli, nei giovani, in coloro che mi appaiono distratti, che a volte giudico vuoti o senza germogli.

La seconda parabola mostra la sproporzione tra il granello di senape, il più piccolo di tutti i semi, e il grande albero che ne nascerà. Senza voli retorici: il granello non salverà il mondo. Noi non salveremo il mondo. Ma, assicura Gesù, un altro è il nostro compito: gli uccelli verranno e vi faranno il nido. All'ombra del tuo albero, dei fratelli troveranno riposo e conforto. Guardi un piccolo seme accolto nel cavo della mano, lo diresti un grumo di materia inerte. Ma nella sua realtà nascosta quel granello è un piccolo vulcano di vita, pronto a esplodere, se appena il sole e l'acqua e la terra...
Il seme ci convoca ad avere occhi profondi e a compiere i gesti propri di Dio. Mentre il nemico semina morte, noi come contadini pazienti e intelligenti, contadini del Regno dei cieli, seminiamo buon grano: semi di pace, giustizia, coraggio, fiducia. Lo facciamo scommettendo sulla forza della prima luce dell'alba, che appare minoritaria eppure è vincente. Qui è tutta la nostra fiducia: Dio stesso è all'opera in seno alla terra, in alto silenzio e con piccole cose.

 

Una piccola storia per l’anima: Il negozio

Un giovane sognò di entrare in un grande negozio. A far da commesso, dietro il bancone c'era un angelo.
"Che cosa vendete qui?", chiese il giovane. "Tutto ciò che desidera", rispose cortesemente l'angelo.
Il giovane cominciò ad elencare: "Vorrei la fine di tutte le guerre nel mondo, più giustizia per gli sfruttati, tolleranza e generosità verso gli stranieri, più amore nelle famiglie, lavoro per i disoccupati, più comunione nella Chiesa e... e...".  L'angelo lo interruppe: "Mi dispiace, signore. Lei mi ha frainteso. Noi non vendiamo frutti, noi vendiamo solo semi".

 

Una parabola di Gesù comincia così: "Il regno di Dio è come la buona semente che un uomo fece seminare nel suo campo...". Il Regno è sempre un inizio. Un minuscolo, quasi trascurabile inizio. Dio stesso è venuto sulla terra come un seme, un fermento, un minuscolo germoglio.
Un seme è un miracolo. Anche l'albero più grande nasce da un seme piccolissimo. La tua anima è un giardino in cui sono seminate le imprese e i valori più grandi. Li lascerai crescere?


Pregare la Parola

Tu sei un Dio straordinario, Signore, perché giudichi grande e meraviglioso ciò che è piccolo e ordinario;

niente misuri col metro o la bilancia, ma solo e sempre in base a ciò che è nascosto nel cuore.

Niente e nessuno è insignificante ai tuoi occhi. Ridimensiona allora, Signore, i nostri criteri di valutazione:

facci capire che il materiale adatto alla costruzione del Regno non è potenza, peso, rilevanza, 

ma piccolezza, verità e semplicità. Resta con noi. Lasciati interpellare dalle nostre domande:

dipana tu la parabola della nostra vita,  la storia dei nostri giorni.

Dicci la Parola che illumina, confidaci ancora il mistero del Regno.

 Stampa   
Contatti Riduci

Casa Canonica: viale Roma, 37 31022 Preganziol (TV)
telefono e fax 0422 633046

 

preganziol@diocesitv.it

 

 
Parroco: don Gabriele Bittante

 Stampa   
Annuncio parrocchiale Riduci

Parrocchie di S. Urbano p. e m. -  Preganziol e S. Martino v. – Sambughè

Giorno

Preganziol

Sambughè

SABATO 12 GIUGNO  bianco

Cuore Immacolato di Maria
Is 61,9-11; Cant. 1Sam 2,1.4-8; Lc 2,41-51 

Il mio cuore esulta nel Signore, mio salvatore

18.30: Gobbo Antonio, Tegon Amelia e Giuseppe;  Semenzato Primo e Scattolin Antonio;  Masiero Elia;  Codato Giorgio; Vettorazzo Maria e Ignazio;

18.30: Niero Nadia

            Malvestio Angelo;

DOMENICA 13 GIUGNO verde         🞦 XI TEMPO ORDINARIOhttp://www.lachiesa.it/liturgia/allegati/icone/BO110.jpg

Liturgia delle ore terza settimana

Ez 17,22-24; Sal 91; 2Cor 5,6-10; Mc 4,26-34
E’ bello rendere grazie al Signore

8.00: fef. Fam. Michieletto Primo e Antonio, fam, Pavan, Miatto, Bonaventura, Masutti Maria; Nascimben Aurelio e fam. Cendron;

 

9.30:  Zanetti Antonio, Antonia e fam.ri def

Def. Fam. Marcato e Volpato;


11.00: defunti fam. Rizzato Antonio;

12.15: Battesimo di Alessandro;



18.30: Compagno Liliana;

8.00: Favaron Oscar;


10.00: Marton Maria (30 gg.) e Silotto Giuseppe;  Stefani Luca;


16.00: Battesimo di Benjamin

LUNEDI’ 14 GIUGNO   verde

2Cor 6,1-10; Sal 97; Mt 5,38-42

Il Signore ha rivelato la sua giustizia

18.30: Terzariol Benvenuto e Facchin Diana

 

MARTEDI’ 15 GIUGNO  verde

2Cor 8,1-9; Sal 145; Mt 5,43-48

Loda il Signore, anima mia

 

18.30: santa messa

MERCOLEDI’ 16 GIUGNO verde

2Cor 9,6-11; Sal 111; Mt 6,1-6.16-18 

Beato l’uomo che teme il Signore

18.30: per le famiglie;

 

GIOVEDI’ 17 GIUGNO  verde

2Cor 11,1-11; Sal 110; Mt 6,7-15

Le opere delle tue mani sono verità e diritto

8.30: per ammalati;  

9.00 – 10.00 adorazione Eucaristica

 

VENERDI’ 18 GIUGNO  verde

2Cor 11,18.21-30; Sal 33; Mt 6,19-23

Il Signore libera i giusti da tutte le loro angosce

 

17.30: adorazione Eucaristica

18.30: Angelini Alessandro;

SABATO 19 GIUGNO    verde
2Cor 12,1-10; Sal 33; Mt 6,24-34

Gustate e vedete com’è buono il Signore

11.00: battesimo di 


18.30: Piovesan Giovannino, Dario e Pozzebon Lina;  Cagnin Iolanda, Pellizzato Aldo; Rasera Giuseppe, Angela e Vittorio;

18.30: santa messa

DOMENICA 20 GIUGNO bianco           

🞦 XII TEMPO ORDINARIO

Liturgia delle ore quarta settimanahttp://www.lachiesa.it/liturgia/allegati/icone/BO120.jpg

Gb 38,1.8-11; Sal 106; 2Cor 5,14-17; Mc 4,35-41
Rendete grazie al Signore, il suo amore è per sempre

8.00: Moretto Mario;  Frasson Gino e Adelina; Mariadele vivi e defunti della famiglia;

 

9.30:  Torresan Nicola; De Nardi Gianfranco;


11.00: Gatto Cleonfino;



18.30: santa messa

8.00: defunti famiglia Favretto;


10.00: Donà Roberto;

Quando vieni a messa: Indossa la mascherina che copra bocca e naso; Non fare assembramenti.  Igienizzati le mani al dispenser situato all’ingresso; Occupa i posti contrassegnati; 


GrEst 2021: “Per sognare!” dal 7 giugno al 2 luglio: orario della giornata: ore 8.00 – 8.30 accoglienza; 8.30 preghiera in chiesa; 9.00 – 12.15 giochi e laboratori; 12.15 – 12.30 uscita. Durante le giornate del GrEst lo spazio dell’Oratorio verrà transennato e l’accesso sarà permesso solo ai partecipanti al GrEst.


La Caritas di Preganziol per sostenere l’aiuto alle famiglie che sta seguendo ha bisogno di prodotti alimentari (scatolame in modo particolare: piselli, fagioli, fagiolini, tonno, carne in scatola, zucchero, pelati, …..)



 Stampa   
Avvisi COVID Riduci
covid raccomandazioni
 Stampa   
Registrazione Login
Copyright (c) 2010-2012, Parrocchia di Preganziol   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso