In evidenza Riduci
Premi lotteria di Sambughé
(Pubblicato martedì 13 settembre 2016)

Elenco dei premi della lotteria del 12/09/2016

 maggiori informazioni ...
Annuncio parrocchiale
(Pubblicato sabato 10 settembre 2016)

E' in linea l'ultimo annuncio parrocchiale

 maggiori informazioni ...
Battesimi
(Pubblicato venerdì 24 giugno 2016)

Disponibili le date per i prossimi battesimi

 maggiori informazioni ...
Annuncio parrocchiale
(Pubblicato lunedì 6 giugno 2016)

In linea il nuovo annuncio parrocchiale

 
Syndicate   Stampa   
Dio è al servizio della nostra felicità Riduci

Il Signore rende giustizia agli oppressi
Da un lato c'è un uomo definito semplicemente come ricco, senza altri attributi, e non è nemmeno un ricco cattivo. Dall'altro c'è un povero di nome Lazzaro. Quest'ultimo non chiede nulla, è presente e basta.
Tra i due si avverte una distanza invalicabile, un abisso di ignoranza, di egoismo, di presunzione che si è scavato intorno al ricco, la cui coscienza atrofizzata non riesce neppure a percepire il muto rimprovero della povertà. E' minacciato da una paralisi spirituale che rende incapace di accogliere qualunque richiamo ad un cambiamento di vita.
 L'immagine che ci propone il Vangelo è stupenda: quaggiù, su questa terra, sono i poveri che attendono davanti alla porta dei ricchi, lassù saranno i ricchi che supplicheranno i poveri di ricordarsi della amicizia che non hanno dimostrato loro, della ricchezza che non hanno condiviso, della comunione dei beni che hanno realizzato soltanto a loro favore.
 Questa pagina evangelica è più che attuale anche oggi in questo mondo, in cui tanti Lazzaro giacciono alla nostra porta, in questa società del benessere tanti Lazzaro attendono qualcosa di diverso. Oggi, come ieri, ciò che conta è varcare l'abisso che ci separa da loro prima che diventi un baratro insormontabile.
due personaggi, due destini

IL RICCO
è l'uomo della chiusura: murato vivo nella sua situazione, nella sua casa..., gli altri stanno alla porta;
è l'uomo dentro il presente: e non presagisce il futuro, del futuro non si cura: ai tempi di Amos come oggi non ci si preoccupa della rovina;
è l'uomo immerso nel suo piacere: mangiare, bere, dormire, cantare, profumarsi, vestirsi bene...;
è l'uomo che non ha tempo: se non per il piacere e si lascia sfuggire l'eterno;
è l'uomo che vede solo se stesso: pare quasi senza compagnia e non si accorge di chi sta alla porta;
è l'uomo vuoto che non ha futuro: sazia la sua fame e sete con ingordigia e non ha fame e sete di altro;
è l'uomo avido: la sua mano è fatta solo per prendere e non per donare a chi sta alla porta;
• è l'uomo ottenebrato: il suo cuore è secco e arido, non conosce la pietà per chi è povero;
• è l'uomo sordo: ai richiami della vita e alla parola di Mosè e dei profeti;
• è l'uomo che non capisce i segni dei tempi: anche se i morti risuscitassero...
Quest'uomo, chiuso, incapace di vita, di eternità, ha creato l'abisso, è murato per sempre nella sua solitudine, murato come in una tomba. Egli non ha nome gli viene dato un nome comune, quello degli «epuloni»...
IL POVERO
fin dall'inizio ha, invece, un nome che viene da Dio:
LAZZARO: El-'azàr, cioè, Dio aiuta.

Pregare la Parola
Signore Gesù, tu ci conosci fino in fondo e sai in che cosa riponiamo la nostra fiducia:
liberaci dalle meschine prospettive che ci danno sicurezza, aprici gli orizzonti della vita eterna.
Tu vedi il nostro cuore, tu sai di che cosa è sazio e di che cosa ha fame. Toglici tutto quello che
ci appesantisce, quello che ci chiude nel palazzo del nostro egoismo, del nostro orgoglio,
 della nostra vanità di avere o di sapere. Togli tutto quello che ci rende indifferenti,
insensibili ai molti fratelli che stanno seduti fuori privi di tutto quello di cui hanno bisogno:
privi di casa, di pane, d'istruzione, di salute, di cure, privi di amore, di speranza.
Rendici capaci di condividere tutto quello che riceviamo dalle tue mani, pane spirituale e pane materiale, per trovarci là dove tu sei venuto a prendere posto in mezzo a noi; tu, il vero povero, perché da ricco che eri ti sei fatto povero per arricchire noi per mezzo della tua santa e lieta povertà. Amen

 Stampa   
Annuncio parrocchiale Riduci

PARROCCHIE DI S. URBANO – PREGANZIOL E SAN MARTINO – SAMBUGHE’

INTENZIONI SANTE MESSE E AVVISI

GIORNO

PREGANZIOL

 

Sabato 24 Settembre verde

Qo 11,9 - 12,8; Sal 89; Lc 9,43b-45

 

18.30: Cappellazzo Federico, Giuseppina

E figli; Maffi Alberto (8 gg.)

Pasqualato Giorgio e Valeria;

Danesin Giuseppe, Emma e figli;

18.30: Chinellato Arturo;

Pastrello Giovanni e Visentin Antonio;

Favaron Teodora; Vecchiato Luigi;

Romano Antonio e Giovanni;

Belegante Camelia;

Domenica 25 Settembre verde

Ë XXVI Tempo Ordinario

L iturgia delle ore seconda settimana

Am 6,1a.4-7; Sal 145; 1Tm 6,11-16; Lc 16,19-31
Loda il Signore, anima mia

8.00: Tronchin Antonio e Bruna;

Tronchin Ugo e Olindo;

Berto Adele, Giuseppina, Elvira;

 

9.30: Zanetti Luigi e Minello Maria;

 

11.00: Pavanetto Girolamo

e Barbisan Angela;

Pavanetto Berto e Barbisan Ida;

12.00: Battesimi;

 

18.30: per la Comunità

8.00: Rizzato Luigi;

Zanatta Antonio e Anna;

Barzan Alessandro e Carla;

 

10.00: defunti famiglia Guidolin;

Morelli Manuel Fam. Vivi;

Michieletto Preo Giovanna;

 

11.00: Battesimi;

Lunedì 26 settembre verde

Ss. Cosma e Damiano Gb 1,6-22; Sal 16; Lc 9,46-50

18.30: fam. Favaro Vittorio, Guido,

Adelina, Narciso;

Fratter Elsa (8 gg.)

 

Martedì 27 settembre bianco

S. Vincenzo de’ Paoli - memoria

8.30: santa messa

Pinzoni Angelo, Antonio, Elena;

18.30: Michele, Raffaele, Felicetta;

secondo intenzione offerente

Mercoledì 28 settembre verde

S. Venceslao – Ss. Lorenzo Ruiz

18.30: per le famiglie

Vivi e defunti fam. Zanetti Albina;

 

Giovedi 29 settembre bianco

Ss. MICHELE, GABRIELE e RAFFAELE Arcangeli
Festa – Liturgia delle ore propria

 

8.30: per gli ammalati;

Cenedese Michele; Pizzolito Riccardo;

Boscarato Tronchin Elisabetta (30 gg)

9.00 – 11.30: Adorazione Eucaristica

18.30: santa messa

Venerdì 30 settembre bianco S. Girolamo – memoria

18.30: santa messa

 

Sabato 1 ottobre bianco

S. Teresa di Gesù bambino memoria

18.30: Zanardo Antonio e Laura;

Camerotto Sisto e Giuseppe;

18.30: presiede sua ecc. Mons Mario Pasqualotto

DOMENICA 2 OTTOBRE Verde

XXVII TEMPO ORDINARIO

Liturgia delle ore terza settimana

Ab 1,2-3; 2,2-4; Sal 94; 2Tm 1,6-8.13-14; Lc 17,5-10
Ascoltate oggi la voce del Signore

8.00: Di Pol Vittorio (30 gg);

Tronchin Olindo (8° an.);

 

9.30: Inizio Anno catechismo;

Cestaro Fiorino;

 

11.00: Attilio, Nicola, Sara;

 

18.30: Barbon Romedio;

8.00: per la comunità

 

10.00: inizio Anno catechismo

Vivi fam. Barzan Giorgio;

Cestaro Vittorio e familiari;

Michieletto Giovanna in Preo;

AVVISI

  • 28 e 30 settembre ore 20.30 al collegio Pio X°: 30^ settimana sociale dei cattolici – “Sul crinale del cambiamento”

  • Domenica 2 ottobre ore 9.30 a Preganziol e ore 10.00 a Sambughè: inizio anno del catechismo e delle associazioni, mandato a catechisti, animatori, capi scout, genitori.

  • Domenica 2 ottobre inizia il suo ministero di collaboratore pastorale nelle nostre parrocchie don Paolo Barbisan. Il vescovo gli ha affidato anche l’incarico di direttore dell’Ufficio diocesano per l’arte sacra e i beni culturali. Gli diamo il nostro benvenuto e gli auguriamo un fruttuoso servizio pastorale tra noi.

  • Giovedì 6 ottobre ore 20.30 in oratorio a Preganziol: incontro riunito dei Consigli Pastorali di Preganziol e Sambughè. Conoscenza di don Paolo Barbisan, programmazione del calendario pastorale,..

 Stampa   
Registrazione Login
Copyright (c) 2010-2012, Parrocchia di Preganziol   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso