In evidenza Riduci
Syndicate   Stampa   
Gesù ci chiede: siamo cristiani di facciata o di sostanza? Riduci

Un uomo aveva due figli!. Ed è come dire: Un uomo aveva due cuori. Ognuno di noi ha in sé un cuore diviso; un cuore che dice “sì” e uno che dice “no”; un cuore che dice e poi si contraddice. L'obiettivo santo dell'uomo è avere un cuore unificato.
Il primo figlio rispose: non ne ho voglia, ma poi si pentì e vi andò. Il primo figlio è un ribelle; il secondo, che dice “sì” e non fa, è un servile. Non si illude Gesù. Conosce bene come siamo fatti: non esiste un terzo figlio ideale, che vive la perfetta coerenza tra il dire e il fare.
Il primo figlio, vivo, reattivo, impulsivo che prima di aderire a suo padre prova il bisogno imperioso, vitale, di fronteggiarlo, di misurarsi con lui, di contraddirlo, non ha nulla di servile. L'altro figlio che dice “sì, signore” e non fa è un adolescente immaturo che si accontenta di apparire. Uomo di maschere e di paure.
I due fratelli della parabola, pur così diversi, hanno tuttavia qualcosa in comune, la stessa idea del padre: un padre-padrone al quale sottomettersi oppure ribellarsi, ma in fondo da eludere. Qualcosa però viene a disarmare il rifiuto del primo figlio: si pentì. Pentirsi significa cambiare modo di vedere il padre e la vigna: la vigna è molto più che fatica e sudore, è il luogo dove è racchiusa una profezia di gioia (il vino) per tutta la casa. E il padre è custode di gioia condivisa.
Chi dei due figli ha fatto la volontà del Padre? Parola centrale. Volontà di Dio è forse mettere alla prova i due figli, misurare la loro obbedienza? No, la sua volontà è la fioritura piena della vigna che è la vita nel mondo; è una casa abitata da figli liberi e non da servi sottomessi.
Gesù prosegue con una delle sue parole più dure e più consolanti: I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel Regno di Dio. Perché hanno detto “no”, e la loro vita era senza frutti, ma poi hanno cambiato vita. Dura la frase! Perché si rivolge a noi, che a parole diciamo “sì”, ma poi siamo sterili di frutti buoni. Cristiani di facciata o di sostanza? Solo credenti, o finalmente anche credibili?
Ma è consolante questa parola, perché in Dio non c'è ombra di condanna, solo la promessa di una vita totalmente rinnovata per tutti. Dio non rinchiude nessuno nei suoi ergastoli passati, nessuno; ha fiducia sempre, in ogni uomo; ha fiducia nelle prostitute e ha fiducia anche in me, in tutti noi, nonostante i nostri errori e i nostri ritardi. Dio si fida del mio cuore. E io «accosterò le mie labbra alla sorgente del cuore» (San Bernardo) unificato, «perché da esso sgorga la vita» (Proverbi 4,23), il senso, la conversione: Dio non è un dovere, è stupore e libertà, un vino di festa per il futuro del mondo.

 

Pregare la Parola

Gesù, mi trovo coinvolto nella parabola dei due figli: oggi con bontà sferzi e consoli. È la storia mia e di ogni uomo. La vita è un ritorno a casa. Ogni giorno mi chiami a decidere nel cuore “il santo viaggio”. Tu mi inviti e mandi nel mondo a testimoniare il tuo Vangelo. Umilmente ti chiedo perdono perché tante volte ho detto «sì» con le labbra e «no» con le opere. Sono troppo assillato dal mio “io”. Spesso davanti a te e ai fratelli mi sono sentito “giusto”, ma non ho accolto la tua parola che mi stimolava alla conversione, il tuo invito a lavorare per recare a tutti i doni di santità e giustizia. Fa’ che mi rivesta di te, o Gesù, dei tuoi sentimenti di amore. Fammi stare all’ultimo posto, e, da povero, invocherò senza sosta la grazia del tuo Spirito d’amore.

 

“Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l’intelligenza di saperle distinguere”.

(S. Tommaso Moro)

 Stampa   
ccc Riduci

Parrocchie di S. Urbano p. e m. -  Preganziol e S. Martino v. – Sambughè

Giorno

Preganziol

Sambughè

Sabato 26 Settembre  verde  

Qo 11,9-12,8; Sal 89; Lc 9,43b-45

18.30: Biadene Edoardo e Anna, Prete Giancarlo e Valerio, Marton Emma e Regina; Cappellesso Emma e Casarin Ernesto; De Bastiani Tranquilla (30 gg); Giacomin Concetta (1° ann.);

Pegoraro Catterina e Volpato Giovanni; Pistollato Narciso;

18.30: Pastrello Giovanni;

Artuso Ursicio e Vanin Giovannina;  Giacomel Pierina, Tosatto Luigi, Cercato Giuseppina, Pastrello Aurelio;

Bergamo Rino (morto in Australia) e Teresa;

Domenica 27 Settembre verde XXVI Tempo Ordinario

Liturgia delle ore seconda settimana

Ez 18,25-28; Sal 24; Fil 2,1-11; Mt 21,28-32

8.00: Zanetti Luigi e Regina;    Bertilla;

vivi e def.ti fam. Torresan Oscar;

Fam. Nascimben, Cendon, Rizzato;

def. Fam. Vanzella e Malacchini;

 

9.30: Tomaello Vittoria;  Bellio Bruno e Mauro, Marton Silvana e Canziani Vladimiro; Frasson Albino e Giorgio; 

def.ti Visceglie e Anselmi;

Lagrimele Mario e Zanatta Maria;

 

11.00: santa messa

12.00: battesimo di Emma;

 

18.30: santa messa      

 

8.00: don Umberto Modulo (1° ann.)

 

 

10.00: santa messa

 

 

11.30: matrimonio di Enrico e Agata;

 

Lunedì 28 Settembre  verde
Gb 1,6-22; Sal 16; Lc 9,46-50

18.30: per le anime del purgatorio;

 

martedì 29 settem.   bianco  Ss. Michele, Gabriele e Raffaele
Dn 7,9-10.13-14    Gv 1,47-51

 

18.30: Canziani Vladimiro;

Mercoledì 30 Settembre bianco    S. Girolamo
Gb 9,1-12.14-16; Sal 87; Lc 9,57-62

18.30: Rigo Giovanni (1° ann.);

             Clefini Fernanda;

 

Giovedì 1 Ottobre    bianco  

S. Teresa di Gesù Bambino
Gb 19,21-27b; Sal 26; Lc 10,1-12

8.30: per ammalati

9.00 – 11.00: adorazione  Eucaristica

 

Venerdì 2 Ottobre  bianco        

Ss. Angeli custodi
Es 23,20-23a; Sal 90; Mt 18,1-5.10

 

17.45: adorazione  eucaristica 

18.30: Tosato Flora (an), Donadi Luigia, Tosato Aurelio e Cibin Umberto; 

vivi famiglia Barzan Giorgio;

SABATO 3 Ottobre   verde

Gb 42,1-3.5-6.12-17; Sal 118; Lc 10,17-24

11.00: matrimonio Riccardo e Veronica;

15.00: matrimonio Andrea e Laura;

 

18.30: Casarin Maria e def. Fam. Pellizzato Romeo;

18.30: Zanatta Oscar e genitori;

Domenica 4 Ottobre    verde                  

XXVII Tempo Ordinario

Liturgia delle ore terza settimana

Is 5,1-7; Sal 79; Fil 4,6-9; Mt 21,33-43
La vigna del Signore è la casa di Israele

8.00: Tronchin Olindo e familiari

 

9.30: Nascimben Ernesto e fratelli def.ti

 

11.00: 50° matrimonio Pieretto Angelo e Luigia

 

18.30: Penzo Giancarlo;  Pietro, Clemente e familiari def.

8.00: defunti famiglia Favretto;

 

10.00: defunti Schiavon;

 

11.15 battesimo di Elia;

 

Quando vieni a messa: Indossa la mascherina; Non fare assembramenti.

 Igienizzati le mani al dispenser situato all’ingresso;  Occupare i posti contrassegnati;

AVVISI

ú  Venerdì 2 ottobre ore 20.45 in oratorio: incontro con i genitori di 1^ media per il catechismo

ú  Martedì 6 ottobre ore 20.45 in oratorio: incontro con i genitori di 2^ media per il catechismo

ú  Sambughè: Lotteria di S. Martino per le opere parrocchiali

ú  28-29 sett e 5-6 ottobre ore 20.30 al Collegio Pio X°: 34^ Settimana Sociale: “Anno 0” Dalla crisi del Covid ….

 Stampa   
Avvisi COVID Riduci
covid raccomandazioni
 Stampa   
Registrazione Login
Copyright (c) 2010-2012, Parrocchia di Preganziol   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso