In evidenza Riduci
33^ Settimana Sociale dei cattolici trevigiani

  “Ecologia Integrale, necessità e virtù”, sollecitati dal magistero di Papa Francesco enunciato in particolare nell’enciclica “Laudato si”.

Nel pieghevole allegato trovate tutte le informazioni necessarie. Gli incontri si svolgeranno presso il Seminario di Treviso, il 30 settembre e 1° ottobre e il 7 e 8 ottobre prossimi, alle ore 20:30.
 maggiori informazioni ...
Battesimi

Disponibili le date per i prossimi battesimi

 maggiori informazioni ...
Syndicate   Stampa   
Il Dio della vita Riduci

Dio «di»: in questo «di» ripetuto cinque volte è contenuto il motivo ultimo della risurrezione, il segreto dell'eternità. Una sillaba breve come un respiro, ma che contiene la forza di un legame, indissolubile e reciproco, e che significa: Dio appartiene a loro, loro appartengono a Dio...

Così totale è il legame, che il Signore giunge a qualificarsi non con un nome proprio, ma con il nome di quanti ha amato. Dio di Abramo, di Isacco, di Gesù,.. Dio di mio padre, di mia madre... Lui ricorda il mio nome accanto a quello di Isacco, e pronuncia il mio e ogni nome insieme a quello di Gesù, il primo dei risorti; e con ogni singolo uomo ha stretto un patto eterno che san Paolo esprime così: «nulla potrà separarci dall'amore di Dio, né morte né vita» (Romani 8,38).
L'evidenza della storia, la nostra esperienza, tutto dice: il cammino dell'uomo va dalla vita verso la morte. Gesù capovolge la prospettiva: dalla morte alla vita va il pellegrinaggio dell'uomo.

La morte sta dietro, alle spalle, non in faccia. In faccia a me sta il Dio dei viventi... «Dio, per te non esiste la morte/noi non andiamo a morte per sempre/il tuo mistero trapassa la terra/non lascia il vento dormire la polvere» (Turoldo)…. (da E. M. Ronchi)

 

Il Dio di Gesù è il Dio dei viventi, non dei morti.

Io credo nel Dio dei vivi? E io, sono vivo?
Credo nel Dio dei vivi se per me la fede è ricerca, non stanca abitudine, doloroso e irrequieto desiderio, non noioso dovere, slancio e preghiera, non rito e superstizione.

E' vivo – Dio – se mi lascio incontrare come Zaccheo, convertire come Paolo, che, dopo il suo incontro con Cristo, ci dice che nulla è più come prima.

Credo in un Dio vivo se accolgo la Parola (viva!) che mi sconquassa, m'interroga, mi dona risposte.

Credo nel Dio dei vivi se ascolto quanti mi parlano (bene) di lui, quanti – per lui – amano.
Un sacco di gente crede al Dio dei vivi e lavora e soffre perché tutti abbiano vita, ovunque siano, chiunque siano.

Sono vivo (lo sono?) se ho imparato ad andare dentro, se non mi lascio ingannare dalle sirene che mi promettono ogni felicità se possiedo, appaio, recito, produco, guadagno, seduco eccetera, se so perdonare, se so cercare,

se ho capito che questa vita ha un trucco da scoprire, un "di più" nascosto nelle pieghe della storia, della mia storia. Vogliamo anche noi diventare discepoli di un Dio vivo?

Vogliamo – finalmente – vivere da vivi? Rendici, Signore, la gioia di essere vivi! La gioia di essere salvati!

 

L’angolo della Preghiera

Che bello, Signore, sapere che la nostra vita non finisce qui.

Che tu ci offri una vita eterna, migliore, piena di luce, di amore e di pace.

Che questo dono è frutto della tua paternità.

Ci hai voluti tuoi figli, e per questo hai donato la vita del tuo Figlio Gesù.

Penso alla morte ed istintivamente provo paura ed angoscia.

Poi la guardo con gli occhi della fede, ed avverto in me una grande fiducia e una profonda serenità.

Rendimi testimone di questa grande verità, che è la fonte della speranza per ogni uomo.

Fammi credere fermamente in questa Vita che non finisce.

Aiutami a dare valore a ciò che compio ogni giorno, nella certezza che nulla è perso,

ma tutto sarà valorizzato dal grande dono dell'immortalità.

 Stampa   
Prossime proposte delle suore francescane Riduci
 Stampa   
Annuncio parrocchiale Riduci

Avvisi e Intenzioni Sante Messe

Giorno

Preganziol

Sambughè

Sabato 9 Novembre bianco

Dedicazione Basilica Lateranense

18.30: Casarin Maria e def. fam. Pellizzato; Piccolo Resi; Bagordo Carilla, Enrico, Ricato Torresan Faustina;

Rasera Giuseppe, Ada, Silvio, Sergio;

18.30: Niero Nadia;

Ros Edoardo, Venier Luigi e fam.ri def.ti;

Artuso Giovanni;

Domenica 10 Novembre verde

XXXII Tempo Ordinario

L iturgia delle ore quarta settimana

2Mac 7,1-2.9-14; Sal 16; 2Ts 2,16 – 3,5; Lc 20,27-38
Ci sazieremo, Signore, contemplando il tuo volto

8.00: Zanetti Guido, Zanetti Antonio e Antonia; Benetton Luigi e Leonilde, Michieletto Primo e Linda; Cervesato Luciano e famiglia;

 

9.30: Zandomeneghi Maria e Lucillo;

 

11.00: Gasparro Vincenzo e fam.ri def.ti; Visentin Pietro e fam.ri def.ti; Valli Mario e Margherita; Pagan Irma e Guido;

 

18.30: Dal Busco Raffaele, Spader Rina e famiglia; Spigariol Renato e Signoretti Ada;

8.00: Puppato Palmira e Piccolo Giusy;

Vendrame Angela;

 

 

10.00: 65° matrim. Pellizzer Mario e Salin Giuseppina;

vivi e def.ti fam. Pellizzer e Salin;

Cebin Eda e Pellizzer Stefano;

Pavanetto Berto e Ida;

Visentin Antonio (an.) e famigliari;

Lunedì 11 Novembre bianco

S. Martino di Tours - memoria
Sap 1,1-7; Sal 138; Lc 17,1-6

La santa messa è sospesa

 

Martedì 12 Novembre rosso

S. Giosafat - memoria
Sap 2,23 - 3,9; Sal 33; Lc 17,7-10

 

La santa messa è sospesa

Mercoledì 13 Novembre verde

Sap 6,1-11; Sal 81; Lc 17,11-19

18.30: Zanetti Massimo, Antonia e Pierina; Compagno Liliana;

 

Giovedì 14 Novembre verde

Sap 7,22 - 8,1; Sal 118; Lc 17,20-25

8.30: S. Messa per gli ammalati

Barbazza Pietro;

9.15 – 11.00: adorazione Eucaristica

 

Venerdì 15 Novembre verde
S. Alberto Magno

Sap 13,1-9; Sal 18; Lc 17,26-37

 

17.45: adorazione Eucaristica

18.30: Compagno Liliana

Sabato 16 Novembre verde

Sap 18,14-16; 19,6-9; Sal 104; Lc 18,1-8

18.30: Callegaro Valeriano e Pesce Diana;

18.30: Barbisan Angelo

Domenica 17 Novembre verde

XXXIII Tempo Ordinario

L iturgia delle ore prima settimana

Ml 3,19-20a; Sal 97; 2Ts 3,7-12; Lc 21,5-19
Il Signore giudicherà il mondo con giustizia

8.00: santa messa

 

9.30: santa messa

 

11.00: Bettio Ortensia, Vanzetto Emilio e Vanzetto don Gianni;

 

16.00: Cresima con mons. M. Motterlini

 

18.30: Busato Oddone; Bigolin Rina; Cenedese Angelo; Chilin Maria Pia;

8.00: santa messa

 

 

10.00: Cresima con mons. M. Motterlini

Gritti Danilo, Ghedin Rita, Padoan Angelo;

AVVISI: Festa di San Martino a Sambughè

  • 9 e 10 a Preganziol e Sambughè : vendita dolci di S. Martino per le nostre Scuole Materne

  • Venerdì 15 ore 20.30 a Preganziol: Veglia di Preghiera per la Cresima per genitori, padrini, madrine, nonni,… con possibilità di confessarsi;

  • sabato 16 ore 10.00: incontro per i ministri dell’Eucarestia

  • Domenica 17: giornata dei Poveri e della Carità e del Ringraziamento per i frutti della terra: colletta alimentare (cibo confezionato a lunga scadenza: (pasta, latte, olio, riso, biscotti, tonno, caffè,..) e dei frutti della terra per la Caritas Parrocchiale e le suore Visitandine;

  • I sacerdoti da lunedì a giovedì pomeriggio saranno impegnati in un incontro di aggiornamento diocesano

 Stampa   
Registrazione Login
Copyright (c) 2010-2012, Parrocchia di Preganziol   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso